2 Dicembre 2016

Disposizioni di servizio generali.

Circ. n. 48                                                                     Chignolo Po, 01/12/2016

 

                                                                      ai          Collaboratori Scolastici                                                                                                                             Loro sedi

 

                                                                       e, p.c.    Dirigente Scolastico Reggente

                                                                                  dott.ssa Paola Donatella PENNA

 

                          Agli Atti

 

 

Oggetto: Disposizioni di servizio generali.

 

Al fine garantire una migliore qualità del servizio si forniscono le seguenti disposizioni:

 

Rispetto postazioni assegnate e turni di lavoro

Con provvedimenti del 07 Ottobre 2016, Prot. n. 7765/C1 e 07 Novembre 2016, Prot. n. 8788/C1, sono state disposte le assegnazioni ai plessi e piani del personale al fine di garantire una migliore sorveglianza sugli alunni. Ciò posto si invita il personale a rispettare diligentemente le postazioni assegnate e non procedere autonomamente a cambio turni o spazi senza la preventiva autorizzazione.

 

Lavoro straordinario

Da un esame dei registri di presenza di firma si sono evidenziate circostanze di prestazioni eccedenti l’orario di servizio, in via continuativa e ordinaria, che si traducono, in via di fatto, in un ampliamento dell’orario ordinario di lavoro, sostanzialmente vanificando il limite contrattualmente stabilito. Si informa pertanto che l’eventuale ricorso al lavoro straordinario dovrà essere previamente autorizzato, a norma dell’art. 51 c. 4 del CCNL Scuola 29/11/2007. Naturalmente la sostituzione del personale assente, preceduto dal relativo ordine di servizio, costituisce autorizzazione a prestare ore oltre l’orario d’obbligo.

 

Ordini di servizio

In un’ottica di collaborazione ed al fine di esercitare con  diligenza,  equilibrio  e  professionalità  i  compiti  assegnati, si rammenta che le disposizioni contrattuali prevedono che il dipendente deve “… eseguire  gli  ordini  inerenti  all’esplicazione  delle  proprie  funzioni  o  mansioni  che  gli  siano  impartiti  dai  superiori”. Nel caso di sostituzione del personale assente, cui precede il relativo ordine scritto, o disposizioni di carattere marginale che prevedano un ordine verbale, la mancata ottemperanza o rifiuto espresso costituisce una violazione degli obblighi di servizio, e come tali oggetto di procedimento disciplinare da parte del Dirigente Scolastico: ogni eventuale rimostranza potrà essere prospettata a norma dell’art. 92 c. 3 lett. l) del CCNL.

 

Si resta a disposizione per ogni eventuale chiarimento.

 

Con l’occasione si porgono distinti saluti.

Il Direttore SGA

 (Mario Bifulco)

torna all'inizio del contenuto